Esami di avvocato, due impiegati della Corte d'Appello accusati di corruzione

Lo rivela il presidente dell'Ordine degli Avvocati di Napoli a Radio Crc: "Questa vicenda mi ha dato una sensazione di tristezza. A volte i giovani colleghi hanno un esempio massacrante da noi adulti"

(foto di repertorio)

Due impiegati della Corte d'Appello di Napoli sarebbero accusati di corruzione. E' quanto riferito dal presidente dell'ordine degli avvocati di Napoli, Antonio Tafuri, in onda sulle frequenze di radio Crc, in merito alle indagini sugli esami per diventare avvocato. "Questa vicenda mi ha dato una sensazione di tristezza", spiega Tafuri. "Pensare che ci sia l'imbroglietto per superare l'esame dà un senso di fastidio. Ci sono dei ragazzi che hanno un esempio massacrante da parte del mondo degli adulti. La responsabilità degli esami è della Corte d'Appello, il ruolo del consiglio dell'ordine è quello di nominare i commissari d'esame, quindi il nostro compito, complicatissimo, è quello di scegliere le persone giuste. Ci auguriamo che non ci siano avvocati coinvolti, così che il nostro ordine, almeno stavolta, venga escluso da questa vicenda"

Esami da avvocato 2017, indagini in corso

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio dai canali ufficiali della soap

  • Vento forte e temporali in arrivo sulla Campania: nuova allerta meteo

  • Venti forti e temporali su Napoli e provincia, prorogata l'allerta meteo

  • Emergenza strade: un'altra voragine si apre al Vomero

  • Allerta meteo e scuole chiuse: le ragioni e le possibili soluzioni

  • Cinzia Paglini è tornata a casa: lieto fine per l'artista napoletana

Torna su
NapoliToday è in caricamento