Inchiesta Universiadi, Bonavitacola contro giornalista di NapoliToday dopo una domanda

"Lei si deve vergognare" sono state le parole di Fulvio Bonavitacola al nostro cronista che gli aveva chiesto un commento sull'avviso di garanzia ricevuto dalla Procura

"Presidente, è preoccupato dal fatto che il suo nome è emerso nell'ambito dell'indagine sulle Universiadi?". Questa è stata la domanda posta da Massimo Romano, giornalista-videomaker di Napolitoday, al vicepresidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola, durante un incontro sul verde pubblico nel Museo di Capodimonte.

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bonavitacola ha risposto - come mostrato nel video - "Assolutamente no". Pochi secondi dopo però, quando i giornalisti presenti avevano ormai spento telecamere e microfoni, il vicepresidente della Campania è tornato sui suoi passi: "Lei si dovrebbe vergognare, ha fatto una scorrettezza. Si deve vergognare", sono state le sue parole al nostro cronista.

La notizia sull'iscrizione al registro degli indagati è stata pubblicata da tutti i giornali tra il 13 e il 14 novembre scorso. Sotto la lente d'ingrandimento della magistratura sono finiti i presunti rapporti tra il politico e un albergatore di Salerno che avrebbe secondo le ipotesi investigative ricevuto alcuni favori, in particolare il pernottamento degli atleti nella sua struttura.

A quasi dieci giorni dalla notizia, però, il vicepresidente della Regione, non ha ancora rilasciato alcun commento sulla vicenda.

La redazione di Napolitoday, a nome del direttore Nicola Clemente, esprime solidarietà al collega Massimo Romano per quanto accaduto e invita le istituzioni al rispetto del diritto  e della liberta' dell'informazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Coronavirus, un malore dopo la maratona: test per due lombardi. Negativo uno stabiese

Torna su
NapoliToday è in caricamento