Porto di Napoli, Commissione UE apre indagine su finanziamenti

La Commissione Europea ha avviato un esame approfondito per verificare se le sovvenzioni dirette di 44 milioni di euro dall'Italia per l'Autorità Portuale di Napoli, sono state in linea con le norme UE sugli aiuti di Stato

Porto di Napoli

La Commissione Europea ha avviato un esame approfondito per verificare se le sovvenzioni dirette di 44 milioni di euro dall'Italia per l'Autorità Portuale di Napoli, sono state in linea con le norme UE sugli aiuti di Stato.

Le sovvenzioni sono state usate per rinnovare i bacini di carenaggio affittati da parte dell'Autorità Portuale di Napoli a Cantieri del Mediterraneo (Camed), una società di costruzione e riparazione navale, sulla base di una concessione di 30 anni.

In via preliminare, la Commissione ritiene che oltre all'Autorità Portuale, anche Camed potrebbe aver beneficiato di tali sovvenzioni tramite il contratto di concessione. Infatti, in assenza di un bando di gara per l'utilizzo dei bacini di carenaggio, Camed può utilizzare le strutture ristrutturate per offrire attività di riparazione navale ad un prezzo potenzialmente inferiore ai tassi di mercato.

Questo può aver dato ad entrambe le società un vantaggio economico rispetto ai loro concorrenti e quindi costituire un aiuto di Stato ai sensi delle norme UE. Tali aiuti possono essere considerati compatibili con le norme sugli aiuti di Stato se favoriscono un obiettivo di interesse comune, come ad esempio la fornitura di servizi pubblici di qualità a prezzi accessibili, senza falsare indebitamente la concorrenza nel mercato unico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tuttavia, in questa fase, la Commissione dubita che il servizio di riparazione navale può qualificarsi come un servizio di interesse economico generale (SIEG). L'avvio di un'indagine approfondita, dà alle parti interessate la possibilità di presentare osservazioni sulle misure in corso di valutazione. Essa non pregiudica in alcun modo l'esito delle indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nome della presunta amante di Stefano De Martino dato in pasto ai media: "Questa ragazza è disperata"

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Addio a Mario Savino: era stato l'impresario anche di Gigi D'Alessio e Gigi Finizio

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

  • Il virologo su RaiTre: "Vi spiego perché il Covid ha 'perdonato' i festeggiamenti per la Coppa Italia a Napoli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento