La scuola “Nicola Amore” incontra Michele D'Ignazio

L'appuntamento nell'istituto comprensivo di Sant'Anastasia è il primo di una serie di incontri dedicati alla lettura

Una serie d'incontri con i piccoli della scuola primaria per invogliarli ed educarli a scoprire il piacere della lettura. È questo l'obiettivo dell'istituto comprensivo “Nicola Amore” di Sant'Anastasia che ha deciso di ospitare una serie di autori esperti in letteratura per bambini per provare a dare un impulso importante ai propri piccoli. Giovedì 24 novembre il teatro dell'istituto di via Rosanea, 29, ospiterà lo scrittore Michele D'Ignazio. L'appuntamento con l'autore è fissato alle 9 del mattino e durerà fino alle 12.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad accoglierlo ci saranno le insegnanti Maria Di Marzo, Maria Lucia Bonaiuto e Barbara Monda. Nel teatro è prevista la presenza di oltre cento bambini della classe terza della scuola primaria. Oltre a D'Ignazio ci saranno anche altri autori che volontariamente incontreranno i piccoli nell'ambito del progetto a costo zero, “Io leggo e tu” rivolto ai bambini dai sei ai dieci anni e che ha come obiettivo simbolico quello di riempire gli scaffali vuoti della nuova biblioteca della scuola di Sant'Anastasia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

  • Crollo a Pianura, operai sepolti sotto le macerie: due morti

Torna su
NapoliToday è in caricamento