mercoledì, 16 aprile 14℃

Incidente stradale SS 268: quattro morti

Lo scontro è avvenuto al chilometro 20 della statale 268 tra San Giuseppe Vesuviano e Poggiomarino. Tra le vittime anche una bambina di 10-12 anni

Redazione 5 maggio 2013
25

Quattro persone, tra cui due bambini, sono morte in un incidente stradale avvenuto sulla strada statale 268. Secondo quanto rendono noto i vigili del fuoco del comando provinciale di Napoli, la collisione è avvenuta nel tratto tra i Comuni di San Giuseppe Vesuviano e Poggiomarino.Tra le quattro persone decedute, tutte giovani, ci sarebbe una bambina di 10-12 anni.

Si sarebbe trattato di un incidente frontale, avvenuto al km 20 della statale 268, che ha coinvolto una Audi Q5 e una Fiat 500. Al momento non sono chiare le cause dell'incidente. I vigili del fuoco sono stati costretti a tranciare con delle grosse cesoie le lamiere contorte di una delle vetture per estrarre un corpo. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri.

Annuncio promozionale


I NOMI DELLE VITTIME

AGGIORNAMENTI - Nell'incidente in cui hanno perso la vita quattro persone sulla strada statale 268, sono rimaste ferite anche due persone. Una era sulla Fiat 500 e l'altra sull'Audi Q5. Tutte le persone decedute (due donne, tra cui un'adolescente, e due uomini) viaggiavano sulla Fiat. Finora i carabinieri di Torre Annunziata sono riusciti a identificare solo la persona che era alla guida della '500'. Si tratta di una donna di 38 anni, che é deceduta. Il conducente dell'Audi Q5 e un ragazzo che era sulla Fiat, entrambi feriti in maniera grave, sono stati trasportati nell'ospedale di Sarno dove stanno per essere sottoposti a un intervento chirurgico. (Ansa)

San giuseppe vesuviano
incidenti stradali

25 Commenti

Feed
  • Avatar di Piero

    Piero Mi sono iscritto a Citynews per commentare con rabbia e dolore l'ennesima tragedia su questa strada. Io l'ho cancellata dal mio stradario, dopo che per diverso tempo, pur di risparmiare qualche km e qualche euro di gasolio nel tragitto casa-lavoro-casa, l'ho frequentata. Credetemi è una roulette russa. Ho visto scene raccapriccianti, ho rischiato anche insieme alla mia famiglia di morire. Io rispettavo i limiti di velocità e gli altri azzardavano sorpassi assurdi, tir compresi. Poi ho scelto una strada meno pericolosa, ogni giorno faccio quasi 10 km in più, ma ho qualche, e sottolineo qualche, chance in più di tornare a casa la sera dai miei figli. Questa nazione è una vergogna anche sotto questo punto di vista, le strade sono piene di potenziali criminali, che decidono della vita di poveri malcapitati. A quando òa prossima tragedia?

    l' 8 maggio del 2013
  • Avatar anonimo di Luigi

    Luigi Ogni strada è pericolosa, ma purtroppo in Italia le Forze dell'ordine sono abituati a fare i controlli "passivi", cioè si fermano in un posto e basta e il più delle volte vengono controllati i veicoli che con l'eccesso di velocità non c'entrano nulla.
    In altri stati come la Polonia o la Germania la polizia si nasconde e appena intercetta il pirata (colui che viola il codice dela strada) lo insegue lo ferma e lo multa, non come in Italia che con i tutor e gli autrovelox no fermano il trasgressore all'istante.
    Ma se per assurdo una delle due auto coinvolte in questo spaventoso incidente avesse superato i limiti di velocità e poco prima l'autovelox avesse rilevato l'infrazione a cosa sarebbe servito? Questo è il punto!
    Per cui secondo me ci vogliono più controlli attivi !

    il 6 maggio del 2013
  • Avatar anonimo di sasha

    sasha Basta mettere un autovelox,oppure una volante della polizia (insomma più controlli) è ridicola l'amministrazione di questi paesi. I vigili urbani si mettono (raramente) solo dal lunedì al venerdì con l'autovelox e solo negli orari di punta .

    il 6 maggio del 2013
    • Avatar anonimo di ciro

      ciro per chi conosce questo tratto ,il problema non sono i tudor ma la strada in se stessa..................

      il 6 maggio del 2013
  • Avatar anonimo di Vincenzo

    Vincenzo Innanzitutto dubito che l'incidente sia avvenuto tra S. Guseppe e Poggiomarino (tratto a doppia corsia fortunatamente), ma credo più probabilmente tra Poggiomarino e Terzigno.
    Premesso ciò.
    Qualsiasi strada è mortale, anche il vicoletto del quartiere, se non si rispettano i limiti. Quando scappa la discrazia (malore), c'è poco da fare e si può morire ovunque. Ma la quasi totalità degli incidenti sulla 268 sono causati dall'inciviltà degli automobilisti. Io la percorro ogni giorno ed ogni giorno assisto a sorpassi assurdi e velocità da codice rosso. Chi si scandalizza e vorrebbe questa strada "chiusa", dovrebbe riflettere che chi non si uccide qui, si ucciderebbe porobabilmente altrove. Detto ciò non bisogna comunque dimenticare le indecenti condizioni in cui versa la statale. Tutto ciò, abbinato all'imprudenza ed alla mancanza di senso civico, rende la strada più mortale di quanto potrebbe essere in mancanza di uno dei due citati fattori.
    Ancora più ridicoli coloro che la vorrebbero chiudere. Evidentemente sfuggono i danni causati da pesantissimi congestionamenti nei comuni dell'area vesuviana. Detto ciò, esprimo cordoglio per le famiglie che hanno subito questi tragici lutti.

    il 6 maggio del 2013
    • Avatar anonimo di Enzo

      Enzo Condivido pienamente tutto il tuo iscritto. ( che possano riposare in pace non solo questa famiglia ma tutte le vittime della strada)

      il 6 maggio del 2013
      • Avatar anonimo di francesco

        francesco anch'io condivido. Se dovessero chiudere la strada allora devono chiudere tutte le altre strade dello stesso tipo. Perchè solo questa è ad alto indice di mortalità? Quanti di noi percorrendola giornalmente rispettano i limiti pur sapendo a cosa si può andare incontro? Se le Forze dell'ordine dovessero stare dietro a ognuno di noi allora sarebbe la fine. Detto ciò, una preghiera per la famiglia scomparsa

        il 7 maggio del 2013
  • Avatar anonimo di fulvio rapanà

    fulvio rapanà è una vergogna,le autorità non prendono provvedimenti e domani ancora drammi.

    il 6 maggio del 2013
    • Avatar anonimo di stefano

      stefano Quella strada la faccio piu volte a giorni da anni...... vorrei sapere cosa ha di pericoloso rispetto alle altre ss!!! C'è ne sono di molto peggio e non ci sono tutti questi incidenti. Piuttosto che accusare la strada io mi preoccuperei di verificare come vengono date le patenti dalle nostre parti.. Io posso solo dire che li corrono come i dannati. Col limite a 70km/h ti sfrecciano accanto come le saette. METTETE I TUTOR...

      il 6 maggio del 2013
      • Avatar anonimo di sarah

        sarah hai perfettamente ragione quì si tratta di ignoranza ..ignorare il fatto che ci sia un limite di velocità dato che la stragrande maggioranza di incidenti son avvenuti non in stato di ebbrezza .... e comunque è inutili che ci facciamo maestri e moralisti hanno pagato e stanno pagando con la vita ..non ci resta che pregare ..e sperare che chiudano definitivamnte questa via della morte ..dato che si sono mangiati tutti i soldi e non doveva essere di sole due corsie , bensì di quattro!..stanno tutte terre e campagne lì ..basta solo allargare la strada e non mangiarsi più i soldi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

        il 6 maggio del 2013
  • Avatar anonimo di daniela

    daniela quella strada FA PAURA....che costa al COMUNE mettere delle DIVISORIE DI CEMENTO.....Tra le 2 corsie ....IL PROBLEMA POI OLTRE LA STRADA. ... e che purtroppo esistono PERSONE STUPIDE che SORPASSANO.....MO NN CONOSCO LA.DINAMICA DELL'INCIDENTE....MA CMQ UNA COSA É CERTA IO QUANDO PERCORRO QUELLA STRADA HO UNA PAURA TREMENDA......il problema e che io RISPETTO I LIMITI. ...ma non tutti RISPETTANO.....E PER CAUSA LORO...PIANGONO LE FAMIGLIE.......IO SPERO CHE FACCIANO.QUALCOSA AL PIÛ PRESTO TROPPI MORTI SU QUELLA STRADA....

    il 6 maggio del 2013
  • Avatar anonimo di toni

    toni Guardate mi e capito di vedere questo incidente vi dico ero la terza auto dietro questo incidente andavamo non piu di 60 70 kh l auto fiat 500 e andata completamente sull altra corsia siamo stati 4 o 5 di noi a fermare le auto che precedevano e a fare i primi soccorsi e stato impressionante vedere questa scena davanti a me ci stavano 4morti impressionante incredibile morire cosi e stato una cosa ke non mi so spiegare abbiamo estratto una ragazza ancora in vita dalla 500 aspettando il 118 invece l altra persona nel Q5 dolorante solo alle gambe ma percorreva tranquillamente sulla sua corsia.... il signore ke guidava la fiat 500 forse ha avuto un malore pke completamente ha invaso la corsia opposta ma vi ridico andavano piano non e stato l alta velocita buonanotte a ki riesce andormire io ho la schena davanti a gli okki ciao

    il 5 maggio del 2013
    • Avatar anonimo di gennaro

      gennaro Toni, sarebbe utile per ricostruire correttamente la dinamica di questo drammatico incidente che tu offrissi questa tua spontanea dichiarazione anche alle forze dell'ordine.
      Sarebbe un gesto da prendere quale esempio...in un mondo dove ognuno non sa che farsi solo i fatti propri!

      il 6 maggio del 2013
  • Avatar anonimo di maddalena

    maddalena Non è la stada ad esserr pericolosa,ma la dtupiditá delle persone. Basterebbe rispettare i limiti.. E mettere più controlli per cho nn lp fa ed andremmo a lavoro con tranqullitá la mattina ed invece bisogna fare i conti con la stupiditá della gente.

    il 5 maggio del 2013
  • Avatar anonimo di antocata

    antocata quanto costano in un anno 2 macchine della polizia   nei cofronti di queste vittime

    il 5 maggio del 2013
  • Avatar anonimo di ciro

    ciro Ma le chi deve sorvegliare la strada non lo capisce o se ne frega, forse i morti non sono ancora capitati fra i  loro parenti?

    il 5 maggio del 2013
  • Avatar anonimo di mario

    mario Basta mettere il tutor.

    il 5 maggio del 2013
    • Avatar anonimo di peppe

      peppe E lo spartitraffico certrale.

      il 5 maggio del 2013
      • Avatar anonimo di carmine

        carmine e vietato lo spartitraffico .. se invece tutti rispettassero i limiti di velocita' non staremmo qui a parlare

        il 6 maggio del 2013
  • Avatar anonimo di Generoso

    Generoso Quando si decideranno a chiudere quella strada della morte?? Non se ne pui più di leggere sempre la stessa storia!!

    il 5 maggio del 2013
    • Avatar anonimo di Salvatore Aliperti

      Salvatore Aliperti SE la chiudessero non si farebbe altro che congestionare la viabilità urbana già intasatissima in queste settimane di chiusura del tratto tra ottaviano e somma e successivamente anche oltre, col risultato di NON aere nessun controllo delle forse dell'ordine sulla viabilità interna e automobilisti stressati e incaxxati.
      La soluzione sarebbe quella di renderla percorribile e soprattutto che sia percorsa da persone civili o quantomeno educate: si vedono manovre di sorpasso assurde! Qualsiasi strada può essere pericolosa SE su di essa viaggiano delinquenti patentati che stroncano la vita delle persone che sono nel posto sbagliato al momento sbagliato! 

      il 5 maggio del 2013
      • Avatar anonimo di ALFONSO

        ALFONSO

        SE la chiudessero non si farebbe altro che congestionare la viabilità urbana già intasatissima in queste settimane di chiusura del tratto tra ottaviano e somma e successivamente anche oltre, col risultato di NON aere nessun controllo delle forse dell'ordine sulla viabilità interna e automobilisti stressati e incaxxati.
        La soluzione sarebbe quella di renderla percorribile e soprattutto che sia percorsa da persone civili o quantomeno educate: si vedono manovre di sorpasso assurde! Qualsiasi strada può essere pericolosa SE su di essa viaggiano delinquenti patentati che stroncano la vita delle persone che sono nel posto sbagliato al momento sbagliato!

        il 5 maggio del 2013
        • Avatar anonimo di Annunziata

          Annunziata Io ci passo tutte le mattine per andare a lavorare. Non è la strada che è pericolosa. Al centro c'è la doppia strascia che sta ad indicare che non si può sorpassare. Ebbene è continuamente disattesa questa norma della strada. Sorpassi comunque. Macchine che mi arrivano di fronte, sulla mia corsia e che lampeggiano perché io mi sposti e li faccia passare. Secondo loro mi dovrei buttare giù dalla strada? Allora non chiamatela strada della morte. E' sempre l'uomo con la sua inosservanza delle norme che crea queste situazioni. Cmq dispiace sentire di queste vite spezzate. Pace a loro.

          il 5 maggio del 2013