Carlo non ce l'ha fatta: morto dopo tre giorni di agonia

Il 19enne di Villaricca era stato dichiarato morto cerebralmente. Il suo cuore ha smesso di battere

Carlo Poerio, il 19enne coinvolto in un incidente nella notte tra sabato e domenica non ce l'ha fatta. Troppo gravi le ferite che hanno portato alla sua morte dopo l'impatto avvenuto a Quarto, lungo via Campana. Il giovane ha perso il controllo dello scooter su cui viaggiava ed è andato a schiantarsi procurandosi delle lesioni gravissime. Con lui sullo scooter c'era anche un amico che ha riportato ferite meno gravi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I soccorsi 

Il 19enne venne immediatamente portato all'ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli ma sin dal primo momento i medici avevano dichiarato la morte celebrale. Da poche ore anche il suo cuore ha smesso di battere mandando nello sconforto parenti e amici che speravano in un miracolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

Torna su
NapoliToday è in caricamento