Si sveglia dal coma dopo un mese: la gioia dei familiari

Michele Savastano venne investito lo scorso 13 agosto. Respira autonomamente ed è stato trasferito a Crotone

Potrebbe essere definito tranquillamente un miracolo quello che ha permesso a Michele Savastano di uscire dal coma. Il giovane era ricoverato all'ospedale Cardarelli di Napoli dallo scorso 13 agosto quando venne accolto nel reparto di rianimazione dopo essere stato investito a Vico Equense. Il 27enne venne travolto da una moto mentre attraversava sulle strisce pedonali. Il giovane è riuscito a svegliarsi dal coma e le sue condizioni sono lentamente in ripresa dopo quasi un mese dal giorno dell'incidente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il trasferimento a Crotone 

Adesso respira autonomamente ed è stato trasferito in elicottero a Crotone. Lì verrà assistito in un centro di riabilitazione neurologica ritenuto uno dei più avanzati del Paese. I familiari hanno annunciato la notizia sui social ottenendo tanti commenti gioiosi dalle tante persone di Castellammare, la sua città, che hanno salutato così il suo miglioramento. “Ci riprenderemo la felicità di prima te lo prometto! Ti amo vita” ha scritto Pina Di Nola, la sua fidanzata, su Facebook. La sorella Margherita ha scritto su Instagram: “Il calvario non è ancora finito, così come anche le nostre preghiere affinché torna presto da suoi familiari, dai suoi amici, da noi, dalla Juve Stabia e sull’altare a sposare la sua amata Pina! Sei un leone Micky”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

  • Coronavirus, due nuovi decessi in Campania: i nuovi casi tutti a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento