Due brutti incidenti: medico eroe salva la vita a due pazienti

Uno scontro sull'Asse Mediano e un altro a Palma Campania hanno messo in serio rischio la vita di due persone

Due terribili incidenti, due vite in pericolo, due miracoli di Natale all'ospedale di Nola. Un 30enne di Avellino, e un 53enne di Angri, sono rimasti coinvolti in due distinti sinistri stradali. Ad arrivare in ospedale per primo, intorno alle 21, è stato il 30enne. Aveva un trauma addominale, la frattura della milza e una lussazione all’anca destra dovuta ad un terribile incidente stradale sull’asse mediano. Viene subito operato dai tre medici in servizio.

Nel frattempo al pronto soccorso arriva il 53enne: anche vittima di un incidente stradale, questa volta a Palma Campania, e in pericolo di vita. C'è un problema però: la sala operatoria è già occupata e non ci sono più chirurghi in servizio. La soluzione c'è: vengono richiamati i medici a riposo che iniziano ad operare d’urgenza l’altro ferito. L'equipe chirurgica ha così affrontato in contemporanea due interventi delicati. Una storia di buona sanità che merita di essere raccontata. A farlo per primo è stato Metropolis.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rissa a Cadice: in carcere il napoletano, rilasciati gli altri

  • Politica

    Elezioni Europee 2019, urne aperte: si vota fino alle 23 | DIRETTA

  • Cronaca

    Ritrovata la 14enne scomparsa a Torre Annunziata

  • Cronaca

    Si lancia dal ponte di via Marina: morta una 34enne

I più letti della settimana

  • Elezioni Europee 2019: tutte le liste e i candidati Italia Meridionale

  • Upas, Davide Devenuto (Andrea) potrebbe lasciare la soap: "Non è semplice..."

  • Tangenziale, tir si ribalta: code per 7 km

  • "Portiamo Messi al Napoli. Tu la trattativa e io gli sponsor": l'invito del manager a De Laurentiis

  • Rissa in una discoteca in Spagna, giovane in grave condizioni. Napoletani in manette

  • Dramma in strada: ragazzo muore davanti agli occhi dei passanti

Torna su
NapoliToday è in caricamento