Incidente stradale, due feriti: sputi e calci contro medici e infermieri del 118

L'aggressione è avvenuta a pochi passi da piazza del Gesù ieri in tarda serata

Il 118 è stato allertato ieri sera alle ore 22.59 per un incidente stradale che ha visto coinvolta una coppia di giovani in sella ad uno scooter, in piazza VII settembre, nei pressi di piazza del Gesù. I feriti hanno riportato una sospetta lesione ossea al femore e qualche contusione.

Il personale del 118 giunto sul posto con due ambulanze è stato inspiegabilmente aggredito con calci, sputi e schiaffi. Gli aggressori denunciavo un presunto ritardo dell'arrivo di medici e infermieri sul posto, ma il 118 precisa, che l'unità mobile più lontana ha impiegato 20 minuti per arrivare sul luogo del sinistro stradale.

L’aggressione è proseguita all’interno del pronto soccorso del Cardarelli dove il medico denuncia di essere stato preso nuovamente di mira con calci e schiaffi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ill Direttore del 118 Dott. Giuseppe Galano sentito da "Nessuno tocchi Ippocrate" denuncia: "Voglio esprimere solidarietà e vicinanza agli equipaggi delle Postazioni di Ponticelli e del Loreto  oggetto per l'ennesima volta di minacce e violenze inaudite. Il tristissimo episodio è da attribuire all'inaccettabile carenza di risorse umane e di mezzi, che condizionano il nostro onerisissimo lavoro e ci rende vittime di un sistema che non regge più la richiesta di salute".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento