Si schianta contro un muro: i carabinieri lo denunciano per porto di armi

L'incidente era avvenuto a Caivano. All'avvicinarsi dei militari il conducente è apparso particolarmente nervoso. Nel corso delle perquisizioni, la scoperta

Prima si è schiantato contro un muro di Corso Umberto a Caivano, poi i carabinieri lo hanno denunciato per porto abusivo di armi.

L'uomo, un 30enne di Tufino, aveva perso il controllo della vettura. Non aveva riportato ferite, ma all'avvicinarsi dei carabinieri è apparso visibilmente agitato.

Ritenendo che potesse nascondere qualcosa, i militari lo hanno perquisito insieme al veicolo. Nelle tasche hanno così trovato e poi sequestrato una dose di eroina del peso di 2 grammi. Nel cofano della vettura, invece, era nascosta una pistola a salve priva del tappo rosso, con serbatoio e colpi, una spranga di ferro di 60 centimetri, due coltelli a serramanico ed altrettanti passamontagna.

Denunciato all'Autorità Giudiziaria, il 30enne è stato segnalato anche come assuntore di stupefacenti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folla in via Toledo, da Alcott c'è Oslo de "La casa di carta"

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Lutto nel mondo della medicina napoletana, muore improvvisamente Paolo Mercogliano

  • Sacchi: "Nella difesa del Napoli solo Di Lorenzo si muove in modo organico e sinergico"

Torna su
NapoliToday è in caricamento