Inchiesta Sistri: “Le tangenti erano nascoste nei borsoni da calcio”

Emergono nuovi particolari sull'inchiesta Finmeccanica. Ottocentomila euro di tangenti, suddivise in rate, sarebbero state trasportate con le borse di una squadra dilettantistica

Tribunale di Napoli

Tangenti per 800mila euro, suddivise in più rate, trasportate in borsoni da calcio direttamente al settimo piano degli uffici di Finmeccanica di via Monte Grappa a Roma: è quanto emege dall'inchiesta sul sistema di tracciabilità di rifiuti Sistri della Direzione distrettuale antimafia di Napoli, che stamane ha portato all'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare (ai domiciliari) per l'ex presidente e ad Pierfrancesco Guarguaglini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il denaro sarebbe stato trasportato in borse uguali a quelle utilizzate dai calciatori della squadra abruzzese dilettantistica Pescina Valle del Giovenco, della quale era patron Sabatino Stornelli, ex amministratore delegato della Selex, società dello stesso Gruppo Finmeccanica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento