Inchiesta Romeo: sospeso dirigente del Tribunale di Napoli

A decidere per la misura a suo carico è stato il Dipartimento dell'organizzazione del Ministero

Secondo l'accusa avrebbe sbloccato un pagamento ad una società di Romeo in cambio dell'assunzione della figlia. Per questo motivo il direttore generale della gestione e manutenzione del tribunale di Napoli è stato coinvolto nell'inchiesta che vede come principale accusato l'imprenditore Alfredo Romeo. In concorso con Romeo proprio, è accusato di corruzione e da oggi è anche stato sospeso dal servizio con una riduzione del 50% dello stipendio.

A decidere per la misura a suo carico è stato il Dipartimento dell'organizzazione del Ministero dopo essere stato informato dell'inchiesta che lo vede coinvolto e soprattutto della perquisizione di cui è stata oggetto il suo ufficio al tribunale di Napoli ad opera dei carabinieri su richiesta della procura partenopea. I fatti contestati al dirigente risalgono allo scorso autunno.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Due affiliati non eseguono gli ordini del clan: li uccide un boss 16enne

    • Cronaca

      Camorra, infiltrazioni del clan Polverino negli appalti: cinque provvedimenti cautelari

    • Incidenti stradali

      Pozzuoli, scontro tra due automobili: un morto

    • Cronaca

      Blitz nell'arsenale della camorra: sequestrate sei pistole e un mitra

    I più letti della settimana

    • Suicida la cantante neomelodica Lucia Caruso: aveva 35 anni

    • Addio "all'innovatore" della Regione Campania: Pierino Russo non c'è più

    • Partorisce un bimbo, in ospedale arrivano due papà: è corsa al Lotto

    • Professionista pestato da tre rapinatori: sui social la foto dopo le violenze

    • Ristorante degli orrori a Ischia, sequestrati 130 kg di cibo avariato

    • Il suicidio della cantante neomelodica: "Addio amica mia"

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento