Inchiesta Cpl Concordia, avviso di garanzia anche per l'ex sindaco di Procida

L'ipotesi di reato per Luigi Muro è corruzione. L'indagine si è spostata sugli appalti procidani dopo l'interrogatorio di Francesco Simone, tra i responsabili della cooperativa

Luigi Muro

L'ex sindaco di Procida, ed ex parlamentare di Alleanza Nazionale Luigi Muro, è indagato per corruzione nell'ambito dell'inchiesta sulla procura di Napoli sugli appalti della Coop Cpl Concordia.

I carabinieri gli hanno oggi notificato un avviso di garanzia a firma dai pm Woodcock, Carrano e Loreto. Stessa ipotesi di reato contestata anche all'ex presidente della Coop Roberto Cesari ed a Nicola Verrini, ex responsabile di area per Lazio, Campania e Sardegna.

L'attuale piega che sta prendendo l'indagine pare si debba a quanto riferito, in sede d'interrogatorio, dal responsabile delle relazioni istituzionali della Cpl Concordia Francesco Simone, arrestato nei giorni scorsi per l'appalto a Ischia.

Così come era stato impotizzato per il sindaco ischitano Giosi Ferrandino, anche Muro ed altri amministratori e funzionari da identificare avrebbero avuto dalla coop "denaro e altre utilità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento