Emergenza rifiuti: arrivano i primi roghi dell'anno

C'è tanta rabbia per questa emergenza, anche contro l'amministrazione comunale

Anno nuovo, roghi vecchi. Già a partire dalle prime.ore di questa mattina, infatti, la periferia di Napoli è tornata a fare i conti con i roghi di rifiuti. Ad andare a fuoco un cumulo di spazzatura in via Paternum, nel quartiere di San Pietro a Patierno: in particolare le campane di raccolta per vetro e plastica. Da tempo, il quartiere è segnato da questa emergenza e proprio nei giorni scorsi i residenti avevano denunciato l'insopportabile e persistente presenza dei rifiuti non raccolti. Circa un mese fa, inoltre, sempre nella stessa strada, i rifuti erano stati messi in segno di protesta nel bel mezzo della carreggiata, creando caos nel trasporto e tensioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I primi ad intervenire, questa mattina, sono stati alcuni degli stessi residenti che, allarmati da fuoco e puzza di bruciato, hanno lanciato le prime secchiate d'acqua, in attesa del definitivo intervento dei Vigli del Fuoco. L'incendio non è escluso che possa essere di matrice dolosa (forse appiccato con qualche fuoco d'artificio), ma questo forse potranno rivelarlo le telecamere di videosorveglianza installate in zona. Al momento l'unica cosa certa è che il rogo ha dato vita ad un'ampia colonna di fumo nero, visibile anche da altri quartieri dell'area Nord e dalla vicina Casoria. Sul posto una pattuglia dei Carabinieri, intevenuta per alcuni danni che un fabbricato privato, adiacente al punto di raccolta, avrebbe subito. 

Fuoriosi, neanche a dirlo, i residenti che a NapoliToday hanno spiegato: "Ci siamo spaventati, le fiamme hanno raggiunto quasi l'altra parte della strada. Per non parlare della puzza. Quì c'è gente che ha malattie respiratorie anche gravi. La spazzatura non può stare più quì, si faccia qualcosa subito". Non mancano critiche all'amministrazione comunale: "Siamo stanchi. Il sindaco pensa solo a Chiaia e dimentica la periferia. Siamo abbandonati: i rfiuti ci sommergono. mancano spazzini e la differenziata non viene ritirata da settimane sotto i nostri palazzi".

WhatsApp Image 2020-01-01 at 10.38.07 (2)-2WhatsApp Image 2020-01-01 at 10.38.06-2WhatsApp Image 2020-01-01 at 10.37.47-2WhatsApp Image 2020-01-01 at 10.38.07-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, lutto a Napoli: muore noto avvocato 57enne

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

Torna su
NapoliToday è in caricamento