Incendio a Cavalleggeri, i soccorsi: “Napoli anche oggi ha mostrato un grande cuore”

Il punto sulla situazione degli sfollati dopo il rogo che ieri ha devastato un deposito di giocattoli in via Caduti di Nassiriya

Foto X Municipalità

Centinaia di persone. Sono gli uomini che si sono impegnati ieri, senza sosta, nello spegnere il rogo scoppiato in via Caduti di Nassiriya a Cavalleggeri, incendio dalla natura ancora ignota che ha devastato un deposito di giocattoli e danneggiato due palazzine a pochi metri.

“A distanza di oltre 12 ore sono ancora in corso le operazioni da parte dei Vigili del Fuoco sugli ultimi focolai – ha spiegato nella serata di ieri il presidente della X Municipalità Diego Civitillo – nelle prossime ore inizieranno le verifiche sulle strutture coinvolte, mentre sono già partite le indagini per comprendere le cause di un simile disastro”.

In serata sono stati consegnati, ai 12 nuclei familiari evacuati dalle loro abitazioni, i letti per la notte. Si tratta di circa cento persone che sono state ospitate nella chiesa dei Sacri Cuori poco distante.

L'allarme: "Possibili veleni nell'aria"

“Ringrazio personalmente il mio collega ed amico della V Municipalità Paolo De Luca – ha aggiunto Civitillo – che, con l'assessore Municipale Valentina Barberino, hanno fisicamente aperto e caricato le brandine che avevano presso la loro sede. La Protezione Civile Comunale che grazie alla Dottoressa Stella ha seguito la situazione costantemente, ed il Dott. Corona dell'Assessorato che ha coordinato le attività”. “Napoli anche oggi ha mostrato un grande cuore”, ha concluso il presidente della Municipalità di Bagnoli e Fuorigrotta.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

Torna su
NapoliToday è in caricamento