Napoli, nuovi roghi dei cassonetti dei rifiuti a due passi da Piazza Plebiscito

"Temiamo che dietro i continui roghi di cassonetti possa esserci una precisa strategia volta a determinare una situazione emergenziale", denunciano i Verdi

Altro sconcertante episodio nella notte nel centro di Napoli, a pochi passi da Piazza Plebiscito. Ancora un rogo ai contenitori della raccolta differenziata, dopo quanto accaduto nei giorni scorsi in via Toledo.

A denunciare l'accaduto sono il Consigliere regionale ed il Consigliere Comunale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e Marco Gaudini: "Martedì notte è stato appiccato il fuoco ai cassonetti della raccolta differenziata di via Cesario Console, a due passi da piazza del Plebiscito. Le fiamme hanno generato una densa coltre di fumo inquinato che ha investito la vicina piazza e l’area di Santa Lucia".

"E’ il secondo episodio in pochi giorni. La settimana scorsa furono dati alle fiamme i cassonetti della raccolta differenziata di via Toledo, a poche centinaia di metri da qui. Questa sequenza di eventi ci preoccupa non poco. Temiamo che dietro i continui roghi di cassonetti possa esserci una precisa strategia volta a determinare una situazione emergenziale. Al di là del gesto delinquenziale, c’è da tenere conto dell’inquinamento dell’etere generato dal fumo che finisce per investire le strade e le abitazioni. Questi episodi non fanno altro che aumentare il clima di insicurezza che, dopo una certa ora, investe l’intera zona. Dal Lungomare a piazza Carità, passando per piazza Trieste e Trento, sono teppisti, malintenzionati e baby gang a farla da padrone", concludono Borrelli e Gaudini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Chiusura Kestè, Fabrizio Caliendo: "La mia vita ha più valore dei soldi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento