Shock nel campo rom: trovate 10 auto bruciate

Rifiuti di ogni genere pronti per essere incendiati

Operazione della Polizia Municipale di Qualiano questa mattina al campo rom sulla circumvallazione esterna. Gli uomini dei caschi bianchi qualianesi, guidati dal comandante Angelo D'Onofrio, hanno scoperto nei terreni sul territorio di Qualiano occupati abusivamente dai rom provenienti dal “campo Schiattarella” di Giugliano, decine di carcasse di auto rubate e rifiuti di ogni genere pronti per essere incendiati.

Alcune delle vetture erano in fase di smontaggio, probabilmente per rivenderne i pezzi sul mercato illegale e poi dare alle fiamme le parti in cui si evidenziava la matricola delle auto provento di furto.

Grazie alla tempestiva azione degli uomini dei vigili urbani si sono evitati altri roghi tossici. Nel giorno di Natale erano stati segnalati degli incendi proprio nell'area dell'operazione odierna. Sui terreni, infatti, sono stati, ritrovati parti metalliche e meccaniche di vetture parzialmente bruciati.

Le carcasse delle auto cannibalizzate sono state subito rimosse dal terreno e l'area è stata ripulita dai rifiuti. Su tutta l’area sono in corso altri accertamenti volti a scoprire i responsabili dell’abbandono dei veicoli.

Quell'area sulla circumvallazione è sotto nostra stretta osservazione, interveniamo per difendere la salute dei nostri cittadini - dichiara il sindaco Raffaele De Leonardis - La pratica di incendiare ogni cosa arrivi in quel campo rom è un'abitudine conclamata. Abbiamo segnalato più volte l'illegalità diffusa agli organi competenti e più volte i vigili urbani e i carabinieri di Qualiano sono prontamente intervenuti in zona. Ora, siamo in attesa di provvedimenti risolutivi da parte della Procura della Repubblica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Coronavirus, un malore dopo la maratona: test per due lombardi. Negativo uno stabiese

Torna su
NapoliToday è in caricamento