Tragedia sfiorata: bus carico di studenti in fiamme

Dell'Eav, era partito dall'università di Monte Sant'Angelo in direzione Nola

Tragedia sfiorata nel pomeriggio di ieri, quando intorno alle 18 un bus dell’Eav, con oltre 20 passeggeri a bordo, ha preso fuoco sul raccordo che dalla Tangenziale di Napoli porta alla Statale 162. Non ci sono stati feriti.

Il bus era partito dall'università di Monte Sant'Angelo in direzione Nola. Notato che qualcosa non andava, il conducente si è fermato in una piazzola di sosta, lì sono scattate le fiamme mentre il dipendente Eav faceva evacuare il mezzo. Sul posto si sono recati vigili del fuoco e carabinieri.

Protesta il sindacato Orsa, che "chiede all’Eav di istituire una commissione d’inchiesta, che abbia al suo interno anche rappresentanti dei lavoratori e che indaghi non solo sulla mancata tragedia di oggi, ma su tutte le altre avvenute in passato, sulle manutenzioni effettuate, sui pezzi di ricambio usati e persino sulla professionalità dei dipendenti delle aziende esterne che effettuano le riparazioni dei bus, perché episodi come quello accaduto oggi non cadano poi nel dimenticatoio".

"La sicurezza sul lavoro - conclude il sindacato - deve essere l’obiettivo primario di tutti, nessuno escluso, perché i segnali preoccupanti ci sono e sono fin troppo numerosi, ignorarli oggi sarebbe un comportamento criminale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

Torna su
NapoliToday è in caricamento