Favoreggiamento dell'immigrazione clandestina: 4 arresti a Capodichino

Tentavano di imbarcarsi con documenti falsi validi per l'espatrio, ma sono stati scoperti e arrestati dagli agenti della Polizia di Frontiera dell’Aeroporto partenopeo

Aeroporto di Capodichino

 Gli agenti della Polizia di Frontiera dell’Aeroporto di Capodichino, nel corso delle attività di verifiche documentali finalizzate al contrasto del fenomeno dell’immigrazione irregolare, hanno arrestato, nei giorni scorsi, una cittadina italiana di 50 anni, responsabile del reato di favoreggiamento all’immigrazione clandestina e possesso di documenti falsi validi per l’espatrio, in concorso con un cittadino albanese 19enne.

La donna stava tentando di imbarcarsi sul volo Napoli–Londra, fingendosi madre del 19enne per il quale ha esibito una carta d’identità contraffatta, risultata effettivamente rilasciata in favore del figlio minorenne della connazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due arresti, "che - spiegano le forze dell'ordine - si collocano nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione dei fenomeni migratori irregolari, anche diretti verso Paesi europei, particolarmente attenzionati in seguito alle vicende connesse agli attentati terroristici", si aggiungono all’esecuzione di analoghi provvedimenti restrittivi adottati, nei giorni successivi, nei confronti di due cittadini albanesi di 22 e 40 anni, entrambi in partenza per Londra, risultati in possesso di documenti falsi validi per l’espatrio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 2 aprile a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento