Ho un tumore e… mo’? , una storia da raccontare

Giovedì 19 dicembre insieme all’autore per condividere un’esperienza narrativa affinché possa essere prezioso sostegno per chi vive un momento drammatico

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Un’esperienza vera di una lotta dura e terribile. Lo scorrere inarrestabile di sensazioni, pensieri, sofferenze, oscillazioni tra la vita e la morte, la bellezza e il dolore, mettendo a nudo le proprie fragilità di malato di tumore che, con scelta coraggiosa, chiama con il proprio nome la malattia che fa ancora paura ‘pronunciare’. Inizia così la storia di Ho un tumore… e mò? (Turisa editrice ), opera dell’autore Vincenzo Schiano di Cola che, giovedì 19 dicembre, verrà presentata presso l’Aula Consiliare Ludovico Quandel di Monte di Procida in Via Panoramica, 10 alle ore 19:30. Alla presenza di Giuseppe Pugliese Sindaco di Monte di Procida, che porterà i suoi saluti, interverranno al tavolo dei relatori: Adolfo D’Errico Gallipoli, Presidente Lilt Napoli, Francovito Piantedosi, Direttore U.O.C di Pneumologia Oncologica e Dh A.O. dei Colli Monaldi, le Dottoresse della stessa struttura; Marina Gilli, pneumoncologa, e Raffaella Manzo, psiconcologa. A sorprendere è la profonda caparbietà di Vincenzo che descrive la malattia con sensibilità, a viso aperto, con grande intelligenza e soprattutto ironia. Da lui si impara a vivere pienamente le emozioni, a non arretrare di fronte alle difficoltà, a capire il significato della resilienza. Vedere il bicchiere mezzo pieno, non perdere l’occasione di sdrammatizzare e cogliere il lato positivo, combattere con consapevolezza la più dura delle battaglie ma sempre con lo sguardo e con il cuore aperti al mondo di chi soffre e con occhi che sorridono; questo è Vincenzo! Modera l’evento Antonio Salamandra giornalista di canale 21. E’ un libro questo che smuove le certezze di ognuno, ricordando che la vita, da un momento all’altro, inaspettatamente può cambiare. Un mondo che nessuno mai vorrebbe conoscere, ma che l’autore scopre popolato di personaggi dalla straordinaria umanità, angeli custodi con cui ridere, scherzare e commuoversi. Uno stile asciutto, lineare, ironico e avvincente e con delicatezza la lettura scorre veloce. Alcune pagine del racconto, verranno lette ed interpretate dall’attore Angelo Di Gennaro. Vincenzo racconta così “una storia di vita nella malattia” e accanto alle cure mediche necessarie e insostituibili, il tumore gli restituisce una realtà che non sarà mai quella di prima. Ora è diversa, perché arricchita dalla piacevolezza delle piccole cose e dall’affetto di tutti; il vero carburante per eccellenza. Ad allietare la serata, seguirà un momento musicale con il cantautore Ivo Mancino.

Torna su
NapoliToday è in caricamento