"Halloween? No grazie, boicottate la festa"

"Halloween è una ricorrenza magica, è la festa più importante dell'anno per i seguaci di Satana", è l'annuncio pubblicato sui social dalla Comunità mariana

Halloween,no grazie (Foto Fb)

Sta girando sui social network una locandina che ha come titolo “Halloween, no grazie”, realizzata dal G.A.M, Gioventù Ardente Mariana, con sede nei pressi di piazza Dante, che contesta la festa tanto amata da grandi e piccini soprattutto negli Stati Uniti.

I mariani si lanciano in una serie di accuse dirette a screditare la festa importata dagli Usa, che non ha attecchito molto a Napoli, nonostante molti locali si cimentino in party e serate a tema per l’occasione. Ecco alcune prevedibili accuse rivolte come avvertimento nei confronti di genitori e insegnanti da parte della comunità:

-“Halloween è una ricorrenza magica, è la festa più importante dell’anno per i seguaci di Satana, il compleanno del Diavolo”

-“Halloween è un insieme di rituali e una pratica di stregoneria sia per chi lo faccia consapevolmente e chi no”

-“La storia rivela come dietro tale fenomeno siano stati compiuti rituali e sacrifici satanici”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

-“Halloween è magia”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

  • Crollo a Pianura, operai sepolti sotto le macerie: due morti

  • "Questo assegno è coperto?": ma l'operatore di banca non sa che parla con il truffatore

Torna su
NapoliToday è in caricamento