Campania sul podio per le migliori "Osterie d'Italia 2015"

Con ben 20 locali meritevoli di una "chiocciola", la nostra regione conquista la medaglia di bronzo (pari merito con il Veneto) nella nuova Guida di Slow Food. Cinque di queste osterie sono in provincia di Napoli

Il Focolare a Barano d’Ischia- foto Flickr

Pubblicata la nuova Guida alle Osterie d’Italia. Con il 2015 Slow Food festeggia la 25esima edizione della guida ai locali italiani in cui si mangia bene e si spende poco.

Ottimo il piazzamento delle Campania nella classifica delle regioni con maggiori osterie citate nella guida: sono ben 20 i locali inseriti che fanno guadagnare la medaglia di bronzo alla nostra regione. Un terzo posto a pari merito con il Veneto. Al primo posto la Toscana con 29 osterie, mentre a conquistare l'argento è il Piemonte con 26 locali meritevoli di una "chiocciola" (il simbolo che nella guida indica le migliori osterie per ambiente, cucina e accoglienza, assegnato quest'anno a ben 241 locali italiani).

A riportare l'elenco delle migliori osterie citate nella guida, regione per regione, è Rosalia Imperato per il portale enogastronomico "Scatti di Gusto".

In Campania, come detto, sono ben 20 le osterie che hanno guadagnato la "chiocciola" di Slow Food. Tra queste, cinque si trovano in provincia di Napoli: Fenesta Verde a Giugliano in Campania, Il Focolare a Barano d’Ischia, Lo Stuzzichino a Massa Lubrense, rispettivamente al settimo, ottavo e nono posto della classifica regionale,poi Abraxas a Pozzuoli (quindicesima) e ’E Curti a Sant’Anastasia (diciottesima).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella guida di Slow Food, però, i locali segnalati sono molti altri. Indicate, infatti, anche le osterie con le cantine più fornite (ai quali è stato assegnato il simbolo di una bottiglia), i locali che presentano la migliore selezione di caci (simbolo: formaggio), le osterie con un orto di proprietà (annaffiatoio) e i locali che propongono menù vegetariani (contrassegnati da un'insalatiera).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nome della presunta amante di Stefano De Martino dato in pasto ai media: "Questa ragazza è disperata"

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

  • Chiude la Gelateria "La Scimmia" di piazza Carità: era aperta dal 1933

Torna su
NapoliToday è in caricamento