Vigilante colpito a Pianura, primi segnali di miglioramento

Resta sotto osservazione e la prognosi è ancora riservata. Sessantaquattro anni, è stato colpito due giorni fa da un pugno al viso in circostanze ancora al vaglio degli investigatori

Novità sulle condizioni mediche di S.G., la guardia giurata rimasta ferita in un'aggressione subita a Pianura due giorni fa. Sessantaquattro anni, l'uomo si trova ricoverato al Cardarelli. Sedato e intubato, è stabile e inizia a mostrare i primi segnali di ripresa.

Il vigilante resta sotto osservazione e la prognosi è ancora riservata. Per le conseguenze di un forte pugno ricevuto era stato necessario, già subito dopo il ricovero, sottoporlo ad un intervento chirurgico al cervello.

Le ipotesi: rapina o lite

Proseguono le indagini della polizia sui fatti di due giorni fa. In un primo momento si era pensato che la guardia giurata fosse stata aggredita da un minorenne. Successivamente gli agenti della Questura di Napoli hanno preso in considerazione anche l'ipotesi che il trauma sia stato provocato da una lite con un adulto, avvenuta per futili motivi. Restano aperte tutte le piste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e temporali su Napoli e Campania: allerta meteo "gialla"

  • Maltempo su Napoli e provincia: scuole chiuse mercoledì 6 novembre

  • Vento forte e temporali in arrivo sulla Campania: nuova allerta meteo

  • Mammografia e pap-test gratuiti e senza impegnativa a Napoli: ecco dove

  • Allerta meteo, scuole e parchi aperti a Napoli nella giornata di giovedì

  • Venerato: "In caso di dimissioni di Ancelotti i nomi in ballo sarebbero tre"

Torna su
NapoliToday è in caricamento