Produttore di Gomorra fa arrestare il fratello per maltrattamenti

L'uomo ha anche minacciato di far esplodere un appartamento con il gas

Il produttore cinematografico di "Gomorra La Serie" e attore nelle prime stagioni, Gaetano Di Vaio, ha denunciato, anche su FB, il fratello, che ieri è stato arrestato dagli agenti del commissariato Scampia di Napoli con l'accusa di maltrattamenti e condotta persecutoria nei confronti della moglie e dei figli.

L'uomo, l'8 maggio, dopo essersi rinchiuso nella sua abitazione di Chiaiano di Napoli, ha minacciato di far scoppiare il palazzo con il gas, qualora non gli fosse stato rivelato dove la moglie e i suoi tre figli si erano rifugiati.

In un lungo post Gaetano Di Vaio aveva già denunciato l'accaduto su Facebook l'8 maggio scorso: "Piazza Marianella. Adesso. Mio fratello, in totale stato di ubriachezza, tiene sotto minaccia un intero condominio con tanto di vocale registrato di far saltare il palazzo attraverso il gas di citta’. La gente chiama la polizia che arriva sul posto ma la polizia riferisce di non poter far nulla. Solo un giudice può intervenire. Ma le denuncia sono state fatte da circa due mesi. C’è anche un fascicolo presso la Procura della Repubblica di Napoli aperto dopo le denunce della moglie, dei figli, dei parenti più stretti, sottoscritto incluso. So benissimo che mio fratello è nella disperazione più totale, ma la sua disperazione ci travolge e noi siamo incapaci di reagire. Chiedo sostegno all’opinione pubblica, ai media, alla magistratura e a tutte le istituzioni preposte. La moglie e i figli sono scappati di casa dopo ben 10 anni di terrore. C’è anche una bambina di 10 anni. Siamo riusciti a sistemarli presso una casa popolare di famiglia. Almeno loro adesso sono protetti".

Potrebbe interessarti

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Pelle secca: quali sono i rimedi più efficaci

  • Rosmarino: cosa sapere di questa pianta

  • I 10 alimenti che non dovresti mai mettere in frigo e perché

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Dramma in via Marina, scooter contro auto: muore 26enne

  • Renzo Arbore e il saluto a De Crescenzo: “Lucià ti abbiamo portato a Napoli”

  • Tragedia a Mergellina, 22enne si lancia dal settimo piano: muore sul colpo

  • Bimbo ingerisce soda caustica: ricoverato in gravi condizioni al Santobono

Torna su
NapoliToday è in caricamento