Napoli "indecorosa": Massimo Giletti assolto dall'Agcom

"Evidentemente per l’Agcom offendere Napoli e definirla “indecorosa” non rappresenta un insulto alla città né una offesa ai suoi abitanti", denuncia il Codacons

Giletti

Per l’Autorità per le Comunicazioni, le parole di Massimo Giletti su Napoli, definita come "indecorosa", pronunciate durante una puntata de "L'Arena" su Raiuno, non sono lesive dell'immagine della città. 

Con questa motivazione l’Agcom ha assolto Massimo Giletti, rigettando la denuncia presentata dal Codacons. Ne dà notizia l’associazione dei consumatori, rendendo noto il provvedimento dell’Autorità. I fatti risalgono all’1 novembre scorso quando, durante una puntata de L’Arena in onda su Rai1, nel corso di un battibecco con l’avvocato Antonio Crocetta, Massimo Giletti affermava: “Non glielo permetto, in Rai c’è gente che fa un lavoro straordinario. Voi iniziate a far andare avanti la vostra città che è indecorosa in certi punti. Se lei esce dalla centrale della stazione uno trova immondizia in tutti i vicoli”. Affermazioni che suscitarono le forti proteste dei cittadini napoletani, con una vera e propria rivolta sui social network e richieste di intervento da parte del Codacons. L’associazione presentò dunque un esposto all’Autorità per le Comunicazioni, chiedendo di aprire una indagine e sanzionare la Rai e Giletti per le affermazioni rese nel corso del programma. L’Agcom ha però rigettato la richiesta del Codacons, ritenendo che “questa Autorità non rileva elementi che consentano di avviare un procedimento sanzionatorio per i fatti segnalati, non evidenziandosi dal tenore della denuncia attendibili profili di violazione alla normativa in materia di obblighi di programmazione e di tutela dei minori”. Evidentemente per l’Agcom offendere Napoli e definirla “indecorosa” non rappresenta un insulto alla città né una offesa ai suoi abitanti – conclude il Codacons.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Napoletani scomparsi in Messico, indagati 33 elementi della polizia locale

  • Cronaca

    Frana in via Petrarca: colpite tre auto in sosta

  • Cronaca

    Baby gang contro pensionato ed il suo cane: pietre e colpi alla testa

  • Cronaca

    “Furbetti del cartellino” al Comune di Acerra, 40 condanne

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 26 febbraio al 2 marzo 2018

  • Scomparsi a Tecatitlan, giallo sui precedenti di Raffaele Russo: le accuse dal Messico

  • Brumotti torna nel rione Traiano: insulti e lancio di oggetti contro l'inviato di Striscia

  • Scomparsi in Messico, non si hanno più notizie di tre napoletani: cresce la paura

  • Non cadono nella truffa dello specchietto: giovane coppia viene aggredita

  • Napoletani scomparsi in Messico, il vice-governatore di Jalisco: "La polizia non è coinvolta"

Torna su
NapoliToday è in caricamento