Gigi D'Alessio dona un'ambulanza, ma il suo nome viene cancellato

Il cantante su Facebook: "Io non so chi e perché ha determinato uno sfregio che non ha alcun motivo di essere. Non avevo chiesto di esserci. Ma essere cancellato è atto intimidatorio"

Foto CasertaRace

“Sono avvilito e indignato. Mi domando se è questo il modo per incentivare i valori della solidarietà. Sono pronto a incontrare i commissari che dirigono l’ospedale di Caserta perché voglio una spiegazione chiara mentre mi guardano negli occhi”.

Così Gigi D’Alessio a La radiazza, commentando la scelta dei Commissari dell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta che hanno deciso di togliere il suo nome dall’ambulanza donata al reparto di neonatologia dell’ospedale di Caserta dopo la campagna di solidarietà avviata con Uliveto e Rocchetta, come riportato da CasertaCe.

Solidarietà a Gigi D’Alessio è stata espressa dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e dallo speaker Gianni Simioli che avevano già evidenziato, nel corso de La radiazza, “i ritardi nella consegna dovuti alle lungaggini burocratiche”. “Davvero non riusciamo a capire per quale motivo abbiano deciso di togliere il nome di Gigi D’Alessio senza neanche avvisarlo, lasciando quelli degli sponsor” hanno aggiunto Borrelli e Simioli per i quali “in questo modo, con questi gesti assurdi, si disincentiva anche la solidarietà”. “Domani contatteremo i vertici dell’ospedale di Caserta per capire i motivi di questa scelta assurda, siamo proprio curiosi di sapere per quale motivo abbiano deciso una cosa del genere” hanno concluso Borrelli e Simioli.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Edenlandia non apre. La verità dei lavoratori

    • Cronaca

      Due affiliati non eseguono gli ordini del clan: li uccide un boss 16enne

    • Storie&Controstorie

      L'ultima frontiera del furto, saccheggiati i cassonetti per la raccolta di abiti usati: VIDEO

    • Cronaca

      Narcotraffico e ricettazione, sequestro di beni per 30 mln

    I più letti della settimana

    • Addio "all'innovatore" della Regione Campania: Pierino Russo non c'è più

    • Partorisce un bimbo, in ospedale arrivano due papà: è corsa al Lotto

    • Scuole, in Campania si torna sui banchi il 14 settembre

    • Ristorante degli orrori a Ischia, sequestrati 130 kg di cibo avariato

    • Ambulanza bloccata dalle auto parcheggiate: "Si muore per colpa degli incivili"

    • Brutta sorpresa al ritorno a casa: "È un insetto enorme"

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento