Traffico di droga, condannato “Genny la carogna”

Gennaro De Tommaso è stato condannato a 18 anni di carcere per il traffico di stupefacenti dall'Olanda e dalla Spagna

È diventato “famoso” per la trattativa con le forze dell'ordine e il capitano del Napoli, Marek Hamsik prima della finale di Coppa Italia del 2014. Arriva una dura condanna per Gennaro De Tommaso, alias “Genny la carogna”, ultrà del Napoli accusato di traffico di sostanze stupefacenti. Il Gip del tribunale di Napoli, Claudio Marcopido, gli inflitto una condanna a 18 anni di carcere ritenendolo uno dei capi promotori dell'organizzazione dedita al traffico internazionale di droga. La Dda aveva invocato per lui 20 anni di carcere.

Insieme a lui è stato condannato Gaetano De Tommaso, ritenuto l'altro capo della banda di narcos e che ha subito 16 anni di pena. La pena più dura è stata inflitta a Giovanni Orabona, condannato a 20 anni di carcere perché ritenuto anche l'organizzatore del traffico con il sud America e l'Olanda. In totale erano a processo 15 persone condannate a 145 anni di carcere nonostante lo sconto di un terzo della pena finale per la scelta del rito.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Casa

    Ricoperta da formiche, la protesta degli infermieri: "Caso segnalato tre volte"

  • Politica

    Consigliera comunale di Roma aderisce al movimento di de Magistris

  • Meteo

    Estate di San Martino, a Napoli c'è chi si tuffa in mare

  • Cronaca

    Riapre l'Istituto Dante Alighieri di piazza Carlo III: lavori terminati

I più letti della settimana

  • Metabolismo, come accelerarlo: i 9 cibi che bruciano i grassi

  • Un Posto al Sole: uno dei personaggi storici lascerà la soap

  • Arriva a Napoli "l'Estate di San Martino": dieci giorni di sole

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • Prelevano a sua insaputa 15mila euro dal conto corrente: non ha diritto al rimborso

  • Ricoperta di formiche in ospedale, De Luca: "Si procederà con rigore assoluto"

Torna su
NapoliToday è in caricamento