Galleria Principe, via i clochard: "Vivevano tra rifiuti ed escrementi"

Operazione della polizia municipale. I senzatetto avrebbero rifiutato l'aiuto degli agli assistenti sociali. L'areà è stata bonificata e disinfettata

Clochard

Operazione della polizia municipale nelle scorse ore alla Galleria Principe di Napoli. Trentotto clochard, donne ed uomini, sono stati sgomberati. Vivevano in condizione di assoluto degrado ed indigenza, fra i propri escrementi e rifiuti alimentari.

I clochard avevano improvvisato un accampamento con coperte e cartoni. L'area è stata liberata da 30 quintali di rifiuti solidi urbani e masserizie, dopo essere stata sgomberata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti i senzatetto hanno rifiutato l'aiuto degli agli assistenti sociali, che li avevano invitati ad essere spostati in strutture esistenti sul territorio. Hanno preferito allontanarsi dall'area, che è stata bonificata e disinfettata, e si sono rifiutati di essere sottoposti a visita medica di controllo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

  • Igiene orale e difese immunitarie: qual è la connessione?

  • Casatiello napoletano: la ricetta di Enrico Porzio

Torna su
NapoliToday è in caricamento