Sanità, furto sacrilego nella Basilica

Parole di perdono verso il ladro da parte del parroco del rione Padre Loffredo: "È sempre un nostro fratello, non gli vogliamo male e sappiamo che Gesù lo ha già perdonato"

Foto di "ho visto nina volare" - Flickr: Napoli 2012, CC BY-SA 2.0

I ladri hanno colpito nella notte tra sabato 8 e domenica 9 settembre, rubando il giglio e il libro della Bibbia dalla statua di San Vincenzo Ferrer, nella Basilica di Santa Maria della Sanità

Un furto sacrilego quello avvenuto nella chiesa del quartiere Sanità, che ha particolarmente scosso la comunità locale.

Padre Loffredo, il parroco del rione, ha avuto parole di perdono e comprensione per l'autore (o gli autori) del furto. "Tutti in parrocchia abbiamo pregato per lui – ha detto – perché non gli vogliamo male, sappiamo che Gesù l'ha già perdonato, se ha fatto questa cosa è perché soffrirà molto o non è stato bene educato, in ogni caso ci interpella come comunità cristiana".

"Abbiamo detto per lui un'Ave Maria – ha proseguito – pregando che la Madonna lo tenga tra sue braccia, sperando che queste cose non possano più accadere nella sua vita; è sempre un nostro fratello".

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Morto durante il viaggio di nozze, la moglie: "Non inviate più soldi"

  • Dramma in vacanza a Mykonos, muore napoletano di 22 anni

Torna su
NapoliToday è in caricamento