Rubano una pistola a una guardia giurata. L'appello: "Non tenetele come sceriffi"

Il presidente dell'Associazione Nazionale Guardie Giurate Giuseppe Alviti: "Troppo spesso le pistole vengono messe ben in vista ed è uno sbaglio". Ieri l'ultima rapina tra Mugnano e Chiaiano

ll Presidente nazionale dell'Associazione Nazionale Guardie Giurate Giuseppe Alviti lancia l'allarme sulle pistole rubate alle guardie e chiede ai colleghi massima cautela sopratutto quando si è fuori servizio: "Bisogna tenere la pistola ben riposta e non a vista come gli sceriffi", spiega Alviti. L'ultimo episodio sarebbe avvenuto ieri tra Mugnano e Chiaiano. 

Secondo quanto riportato da Alviti, due malviventi, entrambi a bordo di uno scooter, si sono avvicinati ad una guardia giurata della ditta Cosmopol, intimandogli di consegnare l'arma in dotazione. Dopo aver ottenuto l'arma i ladri si sarebbero poi dati alla fuga lungo via Emilio Scaglione, al confine tra il comune di Mugnano e Napoli. Sul posto diverse volanti della Polizia di Stato. La guardia giurata, da quanto si apprende, era a bordo di una motocicletta quando è stato avvicinato dai due malviventi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

  • Litigio furibondo all'esterno di un bar, giovane presa a schiaffi dal fidanzato

  • Crollo a Pianura, operai sepolti sotto le macerie: due morti

Torna su
NapoliToday è in caricamento