Rubano gioielli in casa di un professionista: in manette due persone

Uno dei due, alla vista dei Carabinieri, è saltato giù dal primo piano e si è fratturato un avambraccio

Due 43enni, un napoletano ed il suo complice di origini georgiane, entrambi già noti alle forze dell'ordine, sono stati arrestati dai Carabinieri per furto aggravato in concorso.

Il proprietario di un'abitazione in via Giustiniano, tra Soccavo e Fuorigrotta, ha sentito dei rumori e chiamato il 112. Una pattuglia del Nucleo radiomobile di Napoli, presente in zona, ricevuta la chiamata della centrale operativa, si è precipitata all’indirizzo indicato nella telefonata.

I ladri erano ancora in casa: uno, il 43enne napoletano, alla vista della 'gazzella' è saltato dal balcone del primo piano e si è fratturato un avambraccio. Il complice, invece, è stato preso mentre tentava di fuggire.

I due si erano introdotti nell'abitazione forzando la porta d’ingresso e avevano arraffato gioielli per 3.500 euro.

I malviventi sono stati bloccati e ammanettati, ed ora sono in attesa di rito direttissimo.

La refurtiva è stata recuperata dai Carabinieri e restituita alla vittima.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • Fusaro: riapre il frutteto borbonico. Toccherà quindi alla pista ciclabile

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Boato a Giugliano, esplode una villetta. Il sindaco: "Due feriti gravi"

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Bimba napoletana autistica interrompe il Papa, Francesco: "Dio parla attraverso di lei"

Torna su
NapoliToday è in caricamento