Ruba "Gratta e vinci" nella tabaccheria caprese dei vip: arrestato

I carabinieri hanno individuato l'autore del furto mentre cercava di riscuotere la vincita di uno dei biglietti appena rubati, 100 euro, in un'altro negozio

Ruba un blocchetto di 120 Gratta e vinci e nella tabaccheria caprese dei vip, ma viene arrestato dai carabinieri per furto aggravato. In manette, un pregiudicato di 54 anni, già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio.

L'uomo, poco dopo essere sbarcato da un aliscafo, si è recato nella tabaccheria all'angolo tra via Li Campi e piazzetta Quisisana. Confondendosi tra la folla di turisti, ha sottratto un mazzetto di Gratta e Vinci ed è fuggito.

I proprietari dell'esercizio commerciale hanno avvertito i carabinieri che, poco dopo, hanno individuato l'autore del furto mentre cercava di riscuotere la vincita di uno dei biglietti appena rubati, 100 euro, in un'altra tabaccheria di Capri. Il 54enne sarà sottoposto al processo per direttissima.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cultura

      Nino D'Angelo 6.0, al San Paolo è un trionfo

    • Cronaca

      L'Onda Pride travolge Napoli: "Giù i muri del pregiudizio e dell'omofobia"

    • Cronaca

      Chalet Ciro a Mergellina, la protesta dei camerieri: "Senza tavolini ci licenziano"

    • Incidenti stradali

      Muore a 24 anni in un incidente stradale: la vittima è una studentessa dell'Orientale

    I più letti della settimana

    • Sesso in pubblico, nuovo scandalo dopo quello di piazza San Domenico

    • Ciro a Mergellina, dal Comune stop a tavolini e ombrelloni

    • Ucciso e seppellito in un terreno, arrestate tre persone per l'omicidio di Vincenzo Amendola

    • Dramma in via Napoli: trovato il cadavere di una donna incinta all'ottavo mese

    • Sesso orale in Piazza San Domenico, fermata la protagonista del video

    • Rosa, quando il 28enne pakistano disse alla madre: "Un giorno mi prenderò tua figlia"

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento