Tenta di rubare le batterie di un ripetitore telefonico mentre la moglie incinta fa "il palo": arrestato

L'uomo, 36enne di Casalnuovo già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato per tentato furto aggravato, la moglie è stata denunciata per lo stesso reato commesso in concorso

Foto di archivio

I Carabinieri della stazione di Castello di Cisterna e dell’aliquota radiomobile hanno sorpreso un uomo all’interno del ripetitore ‘Vodafone’, in località Santa Maria Verdosa, mentre tentava di rubare le batterie dell’installazione.

Intanto sua moglie, in dolce attesa, gli faceva da “palo”, giocando sul suo stato interessante che le permetteva di non destare sospetti…

I militari hanno ricevuto la richiesta d’intervento dal personale incaricato della sorveglianza che dalle telecamere stava assistendo al furto. Sul posto, al loro arrivo, i carabinieri hanno sorpreso il ladro, un 36enne di Casalnuovo, già noto alle forze dell'ordine, intento a smontare le batterie, dopo aver forzato il vano che le custodiva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo è stato arrestato per tentato furto aggravato, la moglie è stata denunciata per lo stesso reato commesso in concorso. L’arrestato è finito ai domiciliari in attesa del rito direttissimo.
La refurtiva è stata restituita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

Torna su
NapoliToday è in caricamento