Tenta di rubare le batterie di un ripetitore telefonico mentre la moglie incinta fa "il palo": arrestato

L'uomo, 36enne di Casalnuovo già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato per tentato furto aggravato, la moglie è stata denunciata per lo stesso reato commesso in concorso

Foto di archivio

I Carabinieri della stazione di Castello di Cisterna e dell’aliquota radiomobile hanno sorpreso un uomo all’interno del ripetitore ‘Vodafone’, in località Santa Maria Verdosa, mentre tentava di rubare le batterie dell’installazione.

Intanto sua moglie, in dolce attesa, gli faceva da “palo”, giocando sul suo stato interessante che le permetteva di non destare sospetti…

I militari hanno ricevuto la richiesta d’intervento dal personale incaricato della sorveglianza che dalle telecamere stava assistendo al furto. Sul posto, al loro arrivo, i carabinieri hanno sorpreso il ladro, un 36enne di Casalnuovo, già noto alle forze dell'ordine, intento a smontare le batterie, dopo aver forzato il vano che le custodiva.

L'uomo è stato arrestato per tentato furto aggravato, la moglie è stata denunciata per lo stesso reato commesso in concorso. L’arrestato è finito ai domiciliari in attesa del rito direttissimo.
La refurtiva è stata restituita.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

Torna su
NapoliToday è in caricamento