San Vitaliano, furbetti del cartellino negli uffici comunali

La scoperta dei carabinieri, che hanno eseguito due misure cautelari

A San Vitaliano, i carabinieri della locale stazione hanno eseguito due misure cautelari emesse dal Gip del Tribunale di Nola.
Desitinatari, altrettanti dipendenti comunali del posto, entrambi incensurati.

I due, un 65enne e un 57enne rispettivamente impiegati nell’Area Politiche Sociali e nei Servizi Cimiteriali del comune di San Vitaliano, sono ritenuti responsabili di assenteismo, truffa aggravata e falsità commessa da pubblico ufficiale.

Secondo le risultanze dei militari i due dopo aver timbrato il cartellino si sarebbero diverse volte allontanati dal luogo di lavoro senza autorizzazione, questo per fare spesa o semplicemente passeggiare.

Ripresi da immagini di videosorveglianza e pedinati dai carabinieri durante le loro “uscite”, i due sono stati sottoposti all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Lutto in Prefettura, muore 65enne nel giorno del suo compleanno

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

Torna su
NapoliToday è in caricamento