Furbetti del cartellino al Loreto Mare: scena muta davanti al gip

I primi 10 ascoltati dal giudice Pietro Carola si sono avvalsi della facoltà di non rispondere

In 10, dei 55 arrestati e condotti ieri ai domiciliari per l'inchiesta dei sull'assenteismo al Loreto Mare, sono oggi stati interrogati dal gip Pietro Carola. Tutti si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

Le indagini sui cosiddetti “furbetti del cartellino del Loreto Mare”, inchiesta condotta dal pm Ida Frongillo e coordinata dal procuratore aggiunto Alfonso D'Avino, hanno permesso di raccogliere a loro carico una mole impressionante di elementi probatori, tra video, foto e intercettazioni.

I primi a essere ascoltati, oggi, sono stati coloro i quali – tra medici, infermieri e personale – non hanno potuto usufruire della misura che ha concesso agli arrestati di poter tornare al lavoro. I prossimi ad essere chiamati a rispondere alle domande del gip si presenteranno in tribunale lunedì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

Torna su
NapoliToday è in caricamento