Furbetti del cartellino: 12 dipendenti del Comune nei guai (VIDEO E FOTO)

In totale sono 35 le persone indagate. Timbravano il cartellino per gli altri a turno e non andavano a lavoro. Beccati in pizzeria o al supermercato

Timbravano per gli altri. A turno si organizzavano per non andare a lavoro utilizzando qualcuno che strisciasse il badge per loro. Ancora un caso di “furbetti del cartellino” a Napoli. Stavolta a essere coinvolto è il Comune partenopeo con 12 dipendenti a cui il Gip del tribunale locale ha imposto l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. L'accusa è di truffa e sono coinvolti diversi dipendenti della squadra manutenzione del verde pubblico.

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

Gli indagati 

In totale sono tra i 16 e i 35 i dipendenti, assegnati alla quarta municipalità, a cui vengono contestate condotte illecite. In particolare l'intera squadra di manutenzione di Santa Maria la Fede è indagata. L'indagine riguarda i fatti che vanno dal marzo 2017 al marzo 2018 ed è partita proprio perché diverse aree non erano oggetto di manutenzione. Così gli investigatori della polizia locale, sotto il coordinamento della procura di Napoli, ha scoperto gli espedienti che venivano utilizzati dai dipendenti per non presentarsi a lavoro. Raccolte testimonianze foto e video degli assenti in luoghi diversi dal posto di lavoro nonostante risultassero presenti. Alcuni sono stati beccati al supermercato, altri in pizzeria durante l'orario di lavoro. 

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

Torna su
NapoliToday è in caricamento