Scoperti 12 furbetti dei bolli auto: sfruttavano l'esenzione di parenti disabili deceduti

Non avevano versato alla regione di residenza il bollo auto, questo malgrado non fossero più esenti a causa del decesso del disabile titolare del beneficio

Continuavano a sfruttare l'esenzione del bollo auto per invalidi, ma i loro familiari disabili erano deceduti da diversi anni. È quanto i finanzieri del comando provinciale di Napoli hanno scoperto a proposito di 12 partenopei, che sono stati contestualmente multati.

I 12 "furbetti" non avevano versato alla regione di residenza il bollo auto, questo malgrado non fossero più esenti a causa del decesso del disabile titolare del beneficio.

In particolare, uno dei 12 è risultato essere proprietario di un immobile, intestatario di una società, nonché di due veicoli di recente immatricolazione, laddove l’esenzione richiesta dal parente del disabile è ottenibile solo se il suo reddito lordo è inferiore o uguale a 2.840,51 euro.

Le persone scoperte sono state accusate di “indebita percezione di erogazioni pubbliche”, e hanno ricevuto un verbale diaccertamento con multa pari al triplo del beneficio di cui hanno fruito (ridotta ad un terzo se pagata in 60 giorni). Inoltre sono stati segnalati alla Regione Campania per il recupero delle somme non versate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Lutto per l'attore Alessandro Preziosi, è morto il padre Massimo

  • Ancelotti, lo splendido post della figlia Katia: "Napoli è una mamma. Vado via piangendo"

  • Ancelotti rompe il silenzio, il messaggio sui social dopo l'esonero

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Ibra e Torreira i principali obiettivi per gennaio?

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento