Fuochi illegali, c'è il primo sequestro: 400 kg in un garage

Secondo i carabinieri di Casoria che li hanno scoperti, avrebbero potuto distruggere la palazzina in cui si trovavano e danneggiare le case circostanti

I fuochi sequestrati

I carabinieri hanno portato a termine il primo sequestro di fuochi d'artificio illegali in vista del prossimo Capodanno. L'hanno realizzato i militari della compagnia di Casoria nel corso di controlli appositi.

Si tratta di 400 kg di materiale tra batterie, botti e ordigni esplosivi realizzati artigianalmente. Erano nel garage di un 63enne. Accanto ai botti c’era anche un apparecchio elettrico temporizzato per dare il via a distanza all’accensione.

Come specificato dai carabinieri, qualsiasi incidente ne avrebbe potuto provocare lo scoppio accidentale, causando la distruzione della palazzina e danni anche alle abitazioni circostanti in una zona densamente popolata.

Si è reso necessario l'intervento di artificieri antisabotaggio del nucleo investigativo di Napoli, i quali hanno potuto portar via il materiale in sicurezza soltanto dopo accurate disattivazioni. L'uomo è stato arrestato, ed aspetta di essere processato per direttissima.

30.11.2017 - primo sequestro botti (3)-2

Potrebbe interessarti

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Le tignole: cosa sono e perché è meglio non averle in casa

  • Pelle secca: quali sono i rimedi più efficaci

  • Rosmarino: cosa sapere di questa pianta

I più letti della settimana

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Dramma per una famiglia napoletana in vacanza: 42enne muore mentre fa il bagno

  • Renzo Arbore e il saluto a De Crescenzo: “Lucià ti abbiamo portato a Napoli”

  • Dramma in autostrada, motociclista muore decapitato

  • Bimbo ingerisce soda caustica: ricoverato in gravi condizioni al Santobono

  • Dramma in via Marina, scooter contro auto: muore 26enne

Torna su
NapoliToday è in caricamento