Fuochi d'artificio a Capodanno: nel napoletano scatta il divieto

Il sindaco di Casamarciano ha invitato i cittadini ad utilizzare, per festeggiare, le lanterne cinesi da far volare un quarto d'ora prima dello scoccare della mezzanotte

Fuochi

Divieto assoluto di utilizzo di petardi, botti e fuochi pirotecnici a San Silvestro e Capodanno per i cittadini di Casamarciano.

Il sindaco ha invitato i cittadini ad utilizzare, per festeggiare, le lanterne cinesi da far volare un quarto d'ora prima dello scoccare della mezzanotte. Un Capodanno sicuramente differente dopo l'ordinanza del primo cittadino Andrea Manzi, che ha disposto il divieto assoluto di utilizzo di petardi, botti e fuochi pirotecnici sul territorio comunale per il 31 dicembre ed il primo gennaio prossimo, minacciando multe, per i trasgressori, dai 50 ai 500 euro. Al bando i botti, ma si' ad un momento di festa condiviso e suggestivo: la notte di Natale, dopo la Messa Santa, verranno distribuite in piazza Umberto I circa cinquecento lanterne cinesi che i cittadini potranno far volare un quarto d'ora prima dello scoccare della mezzanotte del 31 dicembre, "accompagnando al volo delle lucerne l'espressione dei propri desideri e delle speranze per il nuovo anno".

"Fare esplodere i petardi a Capodanno e' una pratica lontana dalla nostra cultura e dalla nostra idea di coinvolgimento della collettività - ha spiegato il sindaco - un pericolo per chi li utilizza e per chi raccoglie botti inesplosi ed una inutile tortura per animali domestici e non. Ma non abbiamo voluto solo imporre un divieto, ma anche offrire ai cittadini una festa diversa, fatta di luce, di sogni, di speranze per il futuro e non di botti, rischi e fragore. Spero che questo primo Capodanno delle lucerne diventi un appuntamento ed una tradizione per Casamarciano".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Dramma nel carcere di Poggioreale: detenuto 38enne si toglie la vita

    • Cronaca

      Festini a luci rosse, il Cardinale Sepe sospende il parroco

    • Cronaca

      Taxi, prosegue la protesta a Napoli: picchetti alla Stazione Centrale

    • Cronaca

      L'ultimo addio della città al regista Pasquale Squitieri

    I più letti della settimana

    • La nuova folle moda delle baby gang napoletane: pistola in faccia, ma non per rapina

    • Infarto mentre guarda Real Madrid-Napoli: muore un tifoso azzurro

    • Bare abbandonate nel cimitero di Poggioreale: "È un'offesa"

    • Quattro anni e mezzo allo stalker di Quagliarella: "Giustizia è fatta"

    • Accoltellamento in strada a San Giorgio a Cremano: 46enne in fin di vita

    • Sanità, uditi spari in vico Carrette: si indaga

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento