Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Centinaia di persone ai funerali del vigilantes ucciso: l'applauso che accompagna il feretro

 

La pioggia non ferma la voglia di salutare per l'ultima volta Franco Della Corte, il vigilantes morto dopo un'aggressione subita Chiaiano ad opera di tre minorenni. Centinaia di persone, nascoste sotto gli ombrelli per difendersi dal temporale, attendono che la bara esca dalla Chiesa dello Spirito Santo di Marano. All'interno, i parenti di Franco, per tutti Ciccio, si alternano al microfono per lasciare la loro testimonianza. Prima la moglie Annamaria, poi i figli, Giuseppe e Maria, la nipote Federica.

In Chiesa come all'esterno, i colleghi di Franco sono provati e commossi. Ci sono anche il questore Antonio De Jesu, il vicesindaco di Napoli Raffaele Del Giudice e carabinieri in alta uniforme. La funzione è lunga, molto più del solito per un funerale. Ma le persone che vogliono ricordare il vigilantes sono tante. Poi, all'uscita del feretro, esplode l'applauso.

I familiari di Franco escono dalla chiesa avvolti dall'abbraccio della folla. Quando il carro funebre parte, silenzioso lo segue un tappeto di ombrelli al grido “Ciao Ciccio”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento