Friday for the future, centinaia di studenti in piazza

Un corteo è partito da piazza Garibaldi alle 10. In piazza Municipio anche il sindaco - che promuoverà una delibera che dichiara Napoli in 'emergenza climatica' - ha partecipato alle manifestazioni

(foto De Cristofaro)

Centinaia di studenti sono in piazza da questa mattina, in diversi quartieri della città, per protestare contro l'inquinamento e il cambiamento climatico. Si tratta dell'ultimo appuntamento di 'Friday for the future', le manifestazioni giovanili in difesa dell'ambiente, ideate e ispirate da Greta Thunberg, sedicenne svedese diventata un simbolo della lotta al cambiamento climatico. A Napoli un corteo è partito alle 10 da piazza Garibaldi. In piazza Municipio anche il sindaco Luigi de Magistris - che ha fatto sapere di avere pronta una delibera in cui si dichiara Napoli in "emergenza climatica" - ha partecipato alle manifestazioni con gli studenti. 

 

Questa mattina molti studenti si sono ritrovati anche a Montesanto: "Il trasporto pubblico è un disastro", recita un volantino da loro distribuito e marchiato 'Potere al popolo'. "Impieghiamo ore per spostarci, e significa più inquinamento, aumento del traffico, riduzione della vivibilità. L'età media di un mezzo pubblico napoletano è di 20 anni. I fondi ci sono ma vengono utilizzati per profitti privati. Proponiamo di investire in trasporti pubblici efficienti e gratuiti. Promuoviamo un controllo popolare sui 90 milioni di euro sbloccati, coinvolgendo la cittadinanza in un progetto di mobilità ecosostenibile". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento