Un assegno da 31mila euro per la famiglia del vigilante ucciso

"Sono fondi raccolti grazie a una sottoscrizione tra Eav e Regione Campania", spiega il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli

Napoli ha risposto nel migliore dei modi e sta continuando a farlo anche in questi giorni, dando una risposta esemplare alla violenza della baby gang che ha ucciso Francesco Della Corte nella stazione di Piscinola”. Lo riferisce il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, sottolineando che “il presidente dell’Eav, Umberto De Gregorio, ha annunciato che, nei prossimi giorni, sarà consegnato un primo assegno da 31.000 euro alla famiglia Della Corte, anche se la raccolta fondi non si ferma ancora”.

“Sono soldi raccolti grazie alla sottoscrizione avviata da Regione ed Eav” ha aggiunto Borrelli per il quale “è un segnale di vicinanza che arriva a una famiglia distrutta da una tragedia immane e che dimostra il grande spirito di solidarietà che anima tanti campani visto che la somma è stata raccolta nel giro di un paio di settimane". 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Banda dei permessi di soggiorno, le intercettazioni: “Abbiamo fatto entrare migliaia di migranti”

  • Cronaca

    Castellammare in lutto, è morto il vicesindaco Lello Radice

  • Cronaca

    Uomo trovato morto dalla moglie, si indaga per omicidio

  • Cronaca

    Operazione ad alto impatto ad Afragola, in azione Carabinieri e Polizia anche con gli elicotteri

I più letti della settimana

  • Tina Colombo non è più incinta: "Purtroppo ho perso il bambino"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 20 al 24 maggio

  • Si lancia dal ponte della tangenziale e muore a piazza Ottocalli

  • Incidente stradale sull'Asse Mediano, distrutte tre automobili

  • Incidente stradale in via Diocleziano: un morto e tre feriti

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 27 al 31 maggio

Torna su
NapoliToday è in caricamento