Liquami fognari sversati nell'alveo dei Camaldoli, la scoperta

Sette persone denunciate. Nell'area sequestrata, appartenente ad una ditta, trovati anche quattro lavoratori irregolari

Camaldoli

A Giugliano, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato un'area, risultata essere di proprietà di una società di espurghi.

Il terreno era stato trasformato in una discarica abusiva, utilizzata anche per lo sversamento illecito di acque reflue. In particolare, i finanzieri della Compagnia di Pozzuoli, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, hanno raccolto indizi che fa loro sostenere l'impresa raccogliesse "sistematicamente rifiuti liquidi nel territorio flegreo e, anziché smaltirli presso gli impianti di depurazione autorizzati, sversava i liquami costituiti da reflui urbani di provenienza domestica nell’adiacente “alveo dei Camaldoli”".

A portare a termine gli accertamenti sono stati Fiamme Gialle e Arpac (Agenzia Regionale per la protezione ambientale), questo mediante prove con traccianti fluorescenti. Attraverso queste, è stato evidenziato come gli sbocchi interni a due capannoni sfociavassero direttamente nell’alveo del rivolo.

Inoltre, nell’area sono stati scoperti quattro lavoratori “in nero”, tra i quali un extracomunitario sprovvisto di permesso di soggiorno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al termine dell’operazione sono stati sequestrati due autoarticolati, tutta l’area adibita a deposito, un'ingente quantità di rifiuti speciali e denunciate sette persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento