Scuole, la Città Metropolitana stanzia oltre 6 milioni di euro per sei scuole

Approvati questa mattina i progetti che riguardano sei scuole della provincia partenopea: due a Napoli, poi Caivano, Portici, Piano di Sorrento, Ischia

(foto di repertorio)

Sei milioni e 300mila euro. A tanto ammontano gli interventi previsti dalla Città Metropolitana di Napoli per sei scuole del territorio, i cui progetti esecutivi sono stati approvati questa mattina dal sindaco metropolitano, Luigi de Magistris, con proprie deliberazioni. Nello specifico, un milione e 300mila euro sono previsti per lavori di riqualificazione funzionale del Liceo Francesco Sbordone di Napoli, mentre, sempre nel capoluogo, 800mila serviranno per lavori di manutenzione straordinaria dell'I.S.I.S. Melissa Bassi.

Un altro milione e 300mila euro sono stati stanziati per la ristrutturazione e il miglioramento energetico del plesso centrale dell'Istituto Francesco Morano di Caivano; 500mila costeranno invece i lavori di manutenzione straordinaria del Liceo Quinto Orazio Flacco di Portici, mentre per quelli di manutenzione straordinaria e adeguamento dell'ITN Nino Bixio di via De Martino a Piano di Sorrento sono stati destinati 1,2 milioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stesso importo, un milione e 200mila euro, per la manutenzione straordinaria e l'adeguamento impiantistico del Liceo Ischia di Ischia. "Con questi atti - ha affermato il sindaco metropolitano - continuiamo nel nostro incessante lavoro di ammodernamento degli istituti superiori con la messa in campo del più grande finanziamento sulla scuola dai tempi del terremoto. Altri sei milioni e 300mila euro per scuole del capoluogo e dell'area metropolitana, alcune in zone dove c'è maggiore necessità di far sentire la presenza delle Istituzioni, come per il Morano di Caivano. Lo stiamo facendo assumendocene la responsabilità, interpretando le leggi in maniera costituzionalmente orientata, perchè riteniamo che il diritto allo studio dei nostri ragazzi debba essere tutelato al di la' di ogni vincolo finanziario che il Governo possa apporre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • "Il virus sta perdendo forza. Possiamo guardare con ottimismo al futuro": l'intervista a Giulio Tarro

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento