Prese a pugni e morsi un rivale in amore: condannato il figlio di Tina Colombo

Il ventenne si era reso protagonista di una violenta aggressione ad aprile, a Secondigliano. Colpì un coetaneo a pugni e gli staccò quasi l'orecchio a morsi. E' stato condannato a oltre quattro anni

Quattro anni e quattro mesi: questa la sentenza arrivata per Crescenzo Marino, figlio di Tina Rispoli e del suo defunto marito, il boss Gaetano Marino. Il giovane è stato condannato per lesioni gravi per una rissa avvenuta ad aprile, a Secondigliano. Crescenzo Marino avrebbe aggredito per motivi passionali un 21enne, staccandogli quasi un orecchio con un morso e colpendolo al volto.  

Aggressione, fermato il figlio di Tina Rispoli

La vittima aveva riportato gravi danni: in ospedale aveva dovuto subire una sutura con cinquanta punti. 

"UNA SCIOCCHEZZA" - Così la madre di Crescenzo Marino, Tina Rispoli - nel frattempo diventata la moglie del cantante neomelodico Tony Colombo - aveva definito la vicenda. "Sono entrambi due bravi ragazzi. Una parola ciascuno e sono arrivati alle mani. Tutto qua, ma niente di grave", scrisse Tina. "Mio figlio è stato fermato perchè l'altro ragazzo lo ha denunciato, mentre lui no. Sono ragazzi, mi dispiace, non dovrebbero accadere certe cose. Però grazie a Dio non è successo niente di grave, ma come sempre si esagera sui social. Serve visibilità a queste persone e per averla devono parlare di noi, ma non hanno capito una cosa che con me non fila. Se dovesse morire il mio cane, diranno che se l’è mangiato un leone".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • Whirlpool, gli operai bloccano piazza Garibaldi e provano ad entrare in stazione

Torna su
NapoliToday è in caricamento