Ferro dimenticato nell'addome, arrivano i Nas al Loreto Mare

Militari nel nosocomio partenopeo per sequestrare la cartella clinica

I Carabinieri del Nas di Napoli sono giunti questa mattina all'ospedale Loreto Mare per verificare la notizia di un ferro chirurgico dimenticato nell'addome di una donna in seguito ad un intervento all'utero nel corso dell'ultimo fine settimana.

La donna è stata sottoposta successivamente ad un ulteriore intervento chirurgico per rimuovere il ferro.

Nel corso del blitz presso il nosocomio partenopeo, i militari hanno sequestrato la cartella clinica. A denunciare l'accaduto ai Nas è stato il commissario della Asl Napoli 1 Centro, da cui dipende l'ospedale Loreto Mare, Ciro Verdoliva.

Indagine interna

"Questa mattina sono venuto a conoscenza di quanto accaduto il giorno di Pasqua al Loreto Mare: ho immediatamente disposto indagine interna finalizzata ad appurare la veridicità di quanto accaduto con dettaglio e precisi riferimenti a fatti e protagonisti. La relazione dovrà essere inviata entro lunedì 29 aprile e dovrà evidenziare eventuali responsabilità e/o comportamenti così da permettere la valutazione di eventuali azioni conseguenziali". E' il commento del commissario dell'Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva.

"Siamo soddisfatti dalla celerità con cui il commissario straordinario della Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva ha avviato un’inchiesta interna per evidenziare eventuali negligenze in relazione al caso della donna operata d’urgenza dopo che, in occasione di un intervento chirurgico presso l’ospedale Loreto Mare, l’equipe medica avrebbe dimenticato un ferro all’interno dell’addome. L’inchiesta della Asl e il lavoro dei Nas che sono intervenuti presso l’ospedale nella giornata di martedì serviranno a chiarificare la dinamica della vicenda e le eventuali responsabilità. Qualora l’attività investigativa dovesse effettivamente evidenziare delle negligenze da parte del personale chiederemo di irrogare delle sanzioni disciplinari particolarmente severe. Non è accettabile che una paziente veda messa a rischio la propria salute dopo essersi affidata alle cure del sistema sanitario". E' quanto afferma il consigliere regionale dei Verdi e membro della commissione regionale Sanità, Francesco Emilio Borrelli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

Torna su
NapoliToday è in caricamento