Giallo sul tentato omicidio alle "Case nuove", il ferito: "Mi sono sparato da solo"

Tale versione però non convince gli inquirenti

Novità importanti sul ferimento, avvenuto questa mattina alle "Case nuove" di Napoli, del 20enne Vincenzo junior Mazio, ricoverato in gravi condizioni al Loreto Mare.

"Sono stato io, ho preso la pistola e mi sono ferito con due colpi di pistola al petto", sarebbero state le parole proferite da Vincenzo Mazio dopo il ferimento, al fratello, che ha riferito tutto alle forze dell'ordine nell'interrogatorio.

Tale versione però non convince gli inquirenti: l'agguato nel quale è rimasto gravemente ferito Mazio sarebbe invece riconducibile ad un regolamento di conti per la gestione delle piazze di spaccio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le condizioni di Mazio (raggiunto da diversi colpi di pistola) sono ancora critiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

Torna su
NapoliToday è in caricamento