In dieci contro uno sul lungomare: giovane ferito nella notte di Capodanno

Un ragazzo aspettava amici e si era accomodato ai tavolini. Dopo un banale diverbio arriva la gang e si consuma la violenza

Durante la notte di Capodanno un giovane napoletano, che aspettava alcuni amici all’esterno di un noto locale del lungomare, è stato colpito alla testa da un gruppo di giovanissimi, senza alcun apparente motivo. I fatti sono accaduti a notte inoltrata: la vittima si accomodava su uno dei tavolini all’esterno, ispezionando il menu per ingannare l’attesa. Dopo un veloce e ingiustificato invito ad allontanarsi, ignorato dalla vittima, un segnale richiamava all’azione un gruppo di giovanissimi, che arrivava in sella ai motorini. Uno del gruppo colpiva immediatamente il giovane al capo. Un’azione fulminea, che la vittima non sa spiegarsi: “Ero seduto e non davo fastidio, hanno cominciato a minacciarmi, a chiedermi se stavo guardando. Poi l'arrivo della ‘paranza’. Non ho avuto neanche il tempo di andarmene”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IN QUINDICI CONTRO TRE SUL LUNGOMARE: BABY GANG IN AZIONE
 

Il trentenne è stato costretto a ricorrere alle cure mediche in ospedale: diversi punti di sutura applicati in testa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Nuovi focolai in Campania: isolata la palazzina della donna incinta e positiva

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • "Smetta di fumare e metta la mascherina": in Circum passeggero manda capotreno in ospedale

  • Tragedia in spiaggia: uomo muore dopo un malore improvviso

  • De Luca: “L'epidemia è dietro l'angolo. Noto un pericoloso rilassamento”

Torna su
NapoliToday è in caricamento