Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Famiglia cinese tenta di uccidere poliziotti con una mannaia

 

Ha tentato di colpire una pattuglia di poliziotti con una mannaia, mentre il marito e il figlio si sono scagliati sugli agenti con calci e pugni. Una reazione folle quella di una famiglia di cinesi residente a Terizgno alla richiesta di alcuni agenti di presentare i documenti. I poliziotti li hanno arrestati tutti, la donna, 44 anni, per tentato omicido, il marito e il figlio, 47 e 22 anni, per aggressione. .

Poco dopo le 11.00 di questa mattina, i poliziotti del commissariato di San Giuseppe Vesuviano, si sono recati a Terzigno, in via Pacicchi, dove avrebbero dovuto effettuare un sopralluogo per l'abbattimento di una costruzione abusiva da abbattere.

Il manufatto da abbattere era posto all’interno di una corte dove vi erano anche altri immobili. All’interno, era presente un opificio per il confezionamento di abbigliamento di proprietà della famiglia cinese. Alla richiesta degli agenti di esibire i loro documenti, personali e dell'attività, mentre l’uomo sembrava voler collaborare, la donna e il ragazzo si sono rifugiati all'interno di un'abitazione vicina. La donna ha quidi afferrato una grossa mannaia trovata in cucina e ha cominciato a brandirla contro i poliziotti. Nel frattempo, i due maschi di casa li colpivano con pugni e calci.

Nel tentativo di disarmare la donna, alcuni poliziotti hanno riportato ferite di arma da taglio. Dopo una lunga colluttazione, i tre sono stati arrestati. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento