"Sono un finanziere, voglio giocare con le macchinette": denunciato

Protagonista della vicenda un 39enne di Castellammare residente a Brescia

Il vizio del gioco lo ha portato ad inscenare un'assurda commedia, che gli è costata una denuncia. Protagonista della vicenda un 39enne di Castellammare di Stabia residente però a Brescia.

L'uomo si era presentato in un bar di Cremona, in via Mantova, insistendo di voler giocare alle macchinette nonostante fossero spente. Al no del barista, si è qualificato come appartenente alla guardia di finanza, nell'intento di convincerlo a farlo giocare.

In difficoltà, il barista ha quindi chiamato i carabinieri. Inutile il tentativo di qualificarsi come finanziere anche davanti ai militari, il 39enne alla fine ha dichiarato la verità: cuoco, aveva lavorato in un soggiorno marittimo frequentato dai finanzieri. E che si trovasse lì solo "in attesa di un appuntamento galante".

Dovrà rispondere adesso di "falsa dichiarazione a pubblico ufficiale su qualità personali proprie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Chiusura Kestè, Fabrizio Caliendo: "La mia vita ha più valore dei soldi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento